Aumento pensioni di inabilità totale: come ottenerlo secondo l’INPS

Con circolare n. 107, emanata il 23.09.2020, l’INPS ha indicato le modalità operative con cui i titolari di pensione di inabilità totale (invalidi civili, ciechi civili e sordi) e di pensione di inabilità (previdenziale) di cui alla legge n.222/84, possono ottenere un aumento fino a € 651,51 per 13 mensilità, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 152/2020 e del decreto-legge “agosto” n. 104 del 14 agosto 2020

Nel ribadire i requisiti richiesti, ossia:

  • Età superiore ai 18 anni;
  • Reddito proprio non superiore a € 8.469,63, riferiti al 2020, (se il beneficiario non è coniugato);
  • Reddito cumulato non superiore a € 14.447,42, riferiti al 2020, (se il beneficiario è coniugato),

l’INPS ha stabilito che il beneficio è concesso – d’ufficio – per i soggetti titolari di pensione di inabilità totale (invalidi civili, ciechi civili e sordi)  sulla scorta della documentazione in possesso dell’INPS con decorrenza 20 luglio.

Mentre i beneficiari di pensione di inabilità (previdenziale) di cui alla legge n. 222/84 dovranno presentare apposita istanza. Il benficio verrà concesso con decorrenza 1° agosto, se presentata entro il 9 ottobre.

Successivamente tale data, l’aumento verrà  concesso dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

La circolare inoltre definisce i criteri di computo del reddito ai fini del riconoscimento dell’aumento.

Per maggiori informazioni e per la presentazione della domanda, gli interessati possono rivolgersi all’ANMIC di Trapani la cui sede è sita n via Rocco Solina n. 2, previo appuntamento telefonico ai seguenti recapiti: 0923/24997 – 3667169990 (causa Covid).

Rosaria Nolfo

Presidente sede provinciale ANMIC Trapani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.