Chi siamo

L'ANMIC è al tuo fianco

Cos’è l’ANMIC?

L’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili), fondata nel 1956 da Alvido Lambrilli, è l’Ente morale che in virtù del D.P.R. 23 dicembre 1978 ha il compito di rappresentare e tutelare in Italia gli interessi morali ed economici degli invalidi civili. È un ente di promozione sociale.

Opera su tutto il territorio nazionale attraverso le sue 102 sedi provinciali presenti in ogni città, 19 sedi regionali ed oltre 350 delegazioni comunali.

È la più grande organizzazione del settore con più di 200 mila associati.

Fa parte della FAND, la Federazione delle associazioni storiche in difesa sei soggetti con disabilità.

È presente nel Forum nazionale del Terzo Settore e nell’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità.

Anmic Trapani - Chi Siamo

ANMIC

Sede Provinciale di Trapani

Donazioni

Fai una donazione a favore dell’ANMIC di Trapani e deduci l’intera somma dal reddito!

Leggi di più

Tesseramento

Con il tesseramento tuteli i tuoi diritti e quelli dei tuoi cari. Iscriviti ad ANMIC oggi stesso!

Leggi di più

I Numeri di ANMIC

Tuteliamo i vostri interessi

1956

Ente morale fondato nel 1956

104

Sedi Provinciali, presenti in ogni città

350

Oltre 350 Delegazioni Comunali

200000

Più di 200 mila associati

Leggi di più

Cosa pensano di noi

Alcune testimonianze di nostri associati

  • Mario G.

    Un aiuto importante…

    “Dopo il mio incidente non sapevo come fare, a chi rivolgermi. ANMIC mi ha dato la forza e l’aiuto per continuare…”

    Mario G, Trapani
  • Grande professionalità e sensibilità

    “Il Team di ANMIC mi è stato accanto in un momento difficile della mia vita e mi hanno aiutato a tutelare i miei diritti con professionalità e grande sensibilità”

    Rosetta B., Trapani
  • Per fortuna che c’è ANMIC

    “Stavo per finire in un tunnel senza uscita, ma ANMIC mi ha aiutato a trovare la giusta strada e la serenità. Grazie ANMIC”

    Alberto P., Xitta (TP)

Ultime Notizie

Segui il Blog di ANMIC Trapani

Collocamento mirato. Riaperti i termini del Censimento

I lavoratori disabili che non abbiano fatto in tempo ad aderire al censimento indetto dalla Regione Sicilia entro il termine fissato il 10 gennaio 2022, possono sanare la loro posizione presentando apposita istanza in modalità cartacea presso gli sportelli dei Centri per l’Impiego.

Come si ricorderà, il Dipartimento Regionale del lavoro della Regione Sicilia aveva diramato un avviso pubblico con cui invitava tutti i soggetti già iscritti nelle liste speciali per il Collocamento Mirato, di cui alla legge n. 68/99, a confermare la propria volontà a permanere negli appositi elenchi valevoli per gli avviamenti presso gli Enti pubblici e i soggetti privati soggetti all’obbligo di assunzione previsti dalla legge.

Una insufficiente pubblicità data all’avviso e le difficoltà incontrate per l’unica modalità con cui si poteva presentare la domanda, e cioè on line tramite SPID, ha determinato una esigua risposta da parte dei soggetti destinatari.

Preso atto di ciò, e a seguito delle diverse sollecitazioni provenienti da più parti e soprattutto dalle sedi provinciali ANMIC, associazione di categoria, il Dipartimento regionale al lavoro ha riaperto i termini consentendo la presentazione di istanza in modalità cartacea.

Per maggiori informazioni  e per la regolarizzazione della loro posizione, gli interessati possono rivolgersi all’ANMIC al seguente recapito telefonico: 0923/24997

Disability Card. Puoi richiederla tramite ANMIC

Dal 22 febbraio 2022 è possibile richiedere la Disability Card tramite il portale dell’Inps. La carta digitale consente a coloro che presentano una disabilità certificata di accedere ad una serie di servizi gratuitamente o con tariffe agevolate.

La tessera, fornita di un QR code, potrà essere utilizzata in tutti i Paesi dell’Unione Europea che partecipano al progetto “EU Disability Card, che consente l’accesso a beni e servizi riguardanti la cultura, lo sport, il tempo libero e i trasporti.

Le persone che possono presentare la richiesta per il rilascio della Carta europea della disabilità (CED) sono:

• invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata superiore al 67 per cento;
• invalidi civili minorenni;
• cittadini con indennità di accompagnamento;
• cittadini con certificazione ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
• ciechi civili;
• sordi civili;
• invalidi e inabili ai sensi della legge n. 222 del 12 giugno 1984;
• invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35 per cento;
• invalidi sul lavoro con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica;
• inabili alle mansioni ai sensi della legge n. 379 dell’11 aprile 1955, del D.P.R. 29 dicembre 1973, n. 1092, e del D.P.R. 27 luglio 2011, n. 171, e inabili ai sensi dell’articolo 13 della legge 8 agosto 1991 n. 274, e dell’articolo 2 della legge 8 agosto 1995, n. 335;
• cittadini titolari di trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

Per accedere al servizio dedicato bisogna essere in possesso dell’Identità Digitale (SPID) o della Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o, ancora, della Carta Nazionale dei servizi (CNS).

• una propria fotografia a colori formato tessera (formato europeo), che figurerà sulla Carta;
• l’indirizzo per il recapito della Carta, se diverso da quello di residenza già noto all’INPS.

Se l’accertamento dei requisiti andrà a buon fine, la CED verrà recapitata entro 60 giorni dalla presentazione della richiesta.

Per informazioni e per richiederla contatta l’A.N.M.I.C. di Trapani al seguente numero telefonico:  0923/24997 o scrivi un’email a: info@anmictrapani.it.