VACCINO ANTICOVID per i “soggetti estremamente vulnerabili”. L’ANMIC in aiuto per la prenotazione

Tutti i soggetti “estremamente vulnerabili” possono effettuare la prenotazione del vaccino tramite i seguenti canali telematici:

https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/cit/#/login

https://testcovid.costruiresalute.it.

All’atto della prenotazione è necessario avere a portata di mano la tessera sanitaria.

Se per qualsiasi motivo la prenotazione non andasse a buon fine è possibile scrivere una  email all’indirizzo di posta elettronica dell’ASP di Trapani: vaccinicovid@asptrapani.it

In ogni caso, gli interessati possono rivolgersi all’ANMIC di Trapani per ogni informazione e assistenza alla prenotazione al seguente recapito telefonico: 366 716 99 90

Si fa presente che si considerano estremamente vulnerabili i soggetti affetti dalle seguenti patologie: 

Malattie respiratorie

– Fibrosi polmonare idiopatica;

– Altre malattie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia 

Malattie cardiocircolatorie

– Scompenso cardiaco in classe avanzata (III-IV NYHA);

– Pazienti post shock cardiogeno.

Malattie neurologiche

– Sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone;

– Sclerosi multipla;

– Distrofia muscolare;

– Paralisi cerebrali infantili;

– Pazienti in trattamento con farmaci

biologici o terapie immunodepressive*

– Miastenia gravis;

– Patologie neurologiche disimmuni.

 Diabete/altre endocrinopatie severe (quali morbo di Addison)

– Soggetti con diabete di tipo 1

– Soggetti con diabete di tipo 2 che necessitano di almeno 2 farmaci per il diabete o che hanno sviluppato complicanze.

– Soggetti con morbo di Addison

– Soggetti con panipopituitarismo

Fibrosi cistica

Pazienti da considerare per definizione ad alta fragilità per le implicazioni respiratorie tipiche della patologia di base. 

Insufficienza renale/patologia renale

-Pazienti sottoposti a trattamento dialitico cronico.

Malattia epatica

-Pazienti con diagnosi di cirrosi epatica. 

 Malattie autoimmuni – immunodeficienze primitive

– Pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza*

– Pazienti con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico* 

  Malattie cerebrovascolari

– Evento ischemico-emorragico cerebrale che abbia compromesso l’autonomia neurologica e cognitiva del paziente affetto;

– Persone che hanno subito uno “stroke” nel 2020 e per gli anni precedenti con ranking maggiore o uguale a 3.

 Patologia oncologica

– Pazienti con patologia tumorale maligna in fase avanzata non in remissione

– Pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure*.

 Emoglobinopatie

-Pazienti affetti da talassemia, anemia a cellule falciformi.

 Sindrome di Down

– Tutti i pazienti con sindrome di Down in ragione della loro parziale competenza immunologica e della assai frequente presenza di cardiopatie congenite sono da ritenersi fragili. 

Trapianto di organo solido e di cellule staminali emopoietiche

– pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido *;

– pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva*;

– pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva*;

Grave obesità

-Pazienti con BMI maggiore di 35.

HIV

-Pazienti con diagnosi di AIDS o <200 CD4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.